quiche lorraine

Quiche Lorraine

Ingredienti: per 4 persone 

  • pasta sfoglia 400 g
  • panna da cucina g 500
  • una cipolla
  • uova n° 4
  • emmental g 150
  • pancetta stufata o affumicata g 100

Preparazione:

Tirate finemente la sfoglia con un po’ di farina aiutandovi con il mattarello, e stendetela rivestendo una tortiera precedentemente imburrata. Tagliate la cipolla e la pancetta a julenne e fatele rosolare in una padella. Tagliate a pezzetti l’emmenthal e disponetelo nella tortiera, aggiungete la pancetta e la cipolla rosolata. A parte amalgamate in una bacinella la panna, le uova, il sale e il pepe. Versate il composto sopra gli ingredienti e cuocete in forno per 20 minuti a 180°. A piacere potete fare anche procedere con la stessa ricetta foderando di pasta sfoglia piccoli stampini rotondi.

chèvre

Chevre caldo

Ingredienti: per 2 persone 

  • Crostone di pane fette n° 2
  • Formaggio Chevre g 120
  • Insalata mista 60g
  • Aceto balsamico 1 cucchiaio
  • Olio extravergine 2 cucchiai
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione:

Preparate un insalatina assortita di riccia, radicchio ecc…Conditela con olio aceto balsamico e sale.

Tostate un crostone di pane, mettete un trancio di circa 60 g di Chevre sul crostone e fatelo dorare al forno con il grill.

Disponete l’insalatina nel piatto e appoggiatevi sopra il crostone ancora caldo. Servite immediatamente.

asparagi

Insalata di asparagi con grana trentino

Ingredienti: per 2- 3 persone

  • 12 Asparagi verdi
  • 50 g. Di Grana trentino
  • Il succo di due limoni
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe bianco

Preparazione:

 Pelate gli asparagi eliminando la parte più dura del gambo e affettateli sottilmente nel senso della lunghezza. Disponeteli quindi in un piatto e cospargeteli con del grana trentino affettato a scaglie sottili. A parte preparate una vinegrette emulsionando succo di limone olio d’oliva, sale e pepe. Distribuite il condimento sugli asparagi e servite immediatamente.

fingerfood

Antipasti

Gli antipasti sono dei piatti che hanno il compito di stimolare l’ appetito, questo si diceva una volta… Adesso sempre di più l’ antipasto è un piatto importante che può essere scelto tra le portate principali. Al Ristorante non scegliamo tutte le pietanze, bensì ci limitano a sceglierne un paio magari un antipasto e un primo, un antipasto e un secondo. Ciò che è sicuro è che l’ antipasto è una delle prime pietanze che ci vengono in mente o che proponiamo quando pensiamo a preparare una cena o un pranzo. E’ per questo motivo che l’ antipasto acquisisce un’ importanza fondamentale proprio perché è dal suo modo di essere confezionato che ne deriva il 30-40 % dell’apprezzamento (o del non apprezzamento) del nostro convivio. Gli antipasti, li possiamo possiamo preparare in base alla nostra fantasia e al nostro gusto e possiamo realizzarli a base di pesce, verdura, carne o salumi.
Voglio però spiegarmi meglio: l’ antipasto, qualsiasi esso sia, può essere utilizzato come

Fingher food
Aperitivo o piccolo saluto dalla cucina o finger food. Sono tre proposte stuzzicanti servite in piattini o piccoli contenitori o infilzati su degli spiedini per iniziare una cena, per accompagnare un drink, al fine di creare un’ aspettativa verso ciò che ci sarà dopo. La parola magica è appunto creare un’ aspettativa. Con questo antipasto dovrete sbizzarrirvi, mettete quindi a proprio agio chi state servendo e coccolatelo!


Antipasto al piatto.

Appartengono a questa categoria le classiche proposte che trovate anche sul menù del ristorante, ricche o povere che siano hanno il compito di farvi gustare le specialità del posto o della regione o della casa. Via non fate le timide! Cercate nella vostra fantasia quelle preparazioni che vi vengono meglio e presentatele con una bella guarnizione in un piccolo piattino! Non guardatemi così!!! Siete brave a fare le bruschette? benissimo e bruschette siano, ecco il vostro antipasto. Io vivo in Trentino e pesco volentieri dalla mia regione, per esempio da noi abbiamo un salume che si chiama carne salada, io lo trito assieme alle mele di cui siamo ricchissimi e ottengo un’ ottima tartar di carne salada alle mele. Oppure la polenta! Che ne dite di servirla come antipasto abbracciando i mari e i monti della nostra bella Italia e servirla con un ragù di pesce? Provate e vedrete.


Basta con le chiacchiere e cerchiamo di organizzare un po’ il mondo degli antipasti, che per comodità li divideremo in categorie :


Antipasti freddi
Gli antipasti freddi sono a dir poco un’ infinità nella loro preparazione, e possiamo passare dai piatti a base di carne (come affettati, crudo e melone, foie-gras, mousse di insaccati, carpacci vari) a quelli a base di pesce o verdure (insalate di mare, insalate fredde, insalate a base di maionese, verdure grigliate, uova sode in preparazioni varie, giardiniere di verdura ecc…). Queste preparazioni possono essere declinate in diverse maniere. Le mode attuali li vogliono confezionati in simpatici bicchierini, mini vaschette, coppette di vetro, tutte disposte su piatti di diverse forme. Pescando da queste preparazioni possiamo organizzare dei piccoli aperitivi, sarà la vostra fantasia a guidarvi nella realizzazione dei diversi tipi di antipasti che potete proporre.

Antipasti caldi
Gli antipasti caldi sono quelle preparazioni che normalmente vengono servite calde o tiepide, si tratta di norma di piccole tartellette, crocchette in preparazioni diverse, conchiglie al gratin, bignè ai formaggi, piccole mozzarelle in carrozza, le fondute, frittelle diverse, fizzette, sfogliatine.

Ancora informazioni
Per finire desidero dare alcune informazioni su certe preparazioni che non sono molto conosciute:

Le spume

Appartengono a questa categoria tutte le preparazioni cremose a base di alimenti diversi, come pesce, carne, verdura oppure formaggi. Si parte per prepararle dall’ alimento che viene cotto, meglio se brasato, quindi ridotto in purea e lavorato con burro o panna. Le spume sono servite facendole passare attraverso un sifone oppure montate a mano. Infine possono essere anche gelatinate o servite all’ interno di tartellette.

I patè

Sono preparazioni fatte con farce di vario genere, queste possono essere fatte con pesce, carne o anche selvaggina. La farcia viene disposta in stampi foderati di pasta, quindi richiusi e cotti in forno. A fine cottura viene fatta colare al suo interno della gelatina.